(In)visible voices: exploring media representations of youth
Paide – Estonia, dal 7 al  14 Agosto 2017
Lo scambio di giovani coinvolge 25 giovani e giovani con disabilità provenienti da Polonia, Francia, Bulgaria, Italia ed Estonia in attività volte ad esplorare la rappresentazione mediatica di giovani e disabilità. I media influenzano il modo in cui pensiamo e agiamo e stabiliscono delle norme sociali con cui ciascuno di noi si misura. L’alfabetizzazione mediatica è un’abilità da possedere se si vuole vivere in e creare  una società più giusta ed equa. Obiettivo dello scambio è imparare insieme come i media creino messaggi e come utilizzare i vari media a proprio vantaggio in modo da far sentire voci differenti nella società.

Europe is our Pride
Sulla scia del successo dello scambio di giovani "Be european - act with pride" e come opportunità di approfondimento di alcuni interrogativi posti dai suoi partecipanti, oggi più che mai attuali, Europe is our Pride si propone di guidare i giovani partecipanti in un percorso di analisi delle diverse sfaccettature che la diversità può assumere nella realtà contemporanea ed i pregiudizi che ne derivano, stimolandoli ad agire concretamente per favorire un atteggiamento di tolleranza e solidarietà nella società concretizzando il motto dell'Unione Europea: "Unita nella diversità". Lo scambio di giovani, Coordinato da Associazione Uniamoci Onlus e cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione europea, si svolge a Palermo dal 24 Giugno 2017 al 2 Luglio 2017 e coinvolge 20 giovani (5 per nazione), di età compresa tra i 22 ed i 30 anni, e 4 group leader provenienti da Italia, Romania, Estonia e Polonia. Visita il sito

Breaking Stereotypes 
Gànt - Ungheria dal 17 Novembre 2016 al 25 Novembre 2016
“Breaking stereotypes” si propone di supportare l’inclusione sociale dei giovani con disabilità, supportandoli nella partecipazione attiva. Durante lo scambio si sono utilizzate tecniche di apprendimento non formale basate sul lavoro di gruppo in cui i partecipanti hanno imparato ad essere proattivi, incrementeranno la propria autostima e le proprie capacità organizzative, comunicative e di lavorare in team, nonché la loro creatività. Paesi partecipanti: Italia (Uniamoci Onlus), Bulgaria, Portogallo, Ungheria, Polonia e Romania. Progetto cofinanziato dal Programma europeo Erasmus+. Guarda le foto.


Climb for Inclusion
Braga - Portogallo dal 24 Luglio 2016 al 1 Agosto 2016
“Climb for Inclusion” promuove lo sport come strumento educativo per creare processi di inclusione sociale per giovani con minori opportunità. Lo scambio origina dall’esperienza degli organizzatori, CLUBE DE ESCALADA DE BRAGA, in ambito sportivo (prevalentemente nell’ambito del climing) e dalla forte consapevolezza che lo sport sia un’ottimo strumento per migliorare non solo il fisico ma anche le abilità sociali e per stimolare l’inclusione sociale. Paesi partecipanti: Italia (Uniamoci Onlus), Spagna, Repubblica Ceca, Portogallo, Croazia, Lituania e Romania. Progetto cofinanziato dal Programma europeo Erasmus+. Guarda le foto.

Pro Health & Nature 
pHn è un progetto sociale incentrato sulla tematica del rispetto per l'ambiente quale pilastro fondamentale per una buona qualità della vita con l'obiettivo di stimolare la responsabilità individuale dei giovani partecipanti ed il loro impegno attivo per la creazione di un'Europa più sana nonchè di favorire un atteggiamento inclusivo nei confronti della diversità e stimolare il dialogo ed il confronto interculturale.
Lo scambio giovanile Pro Health & Nature - pHn si terrà a Palermo dal 3 al 10 Novembre 2015. Esso coinvolgerà 25 partecipanti (5 per nazione), di età compresa tra 22 e 30 anni, e 5 group leader provenienti da Italia, Croazia, Romania, Portogallo, Polonia. Le attività saranno continue, diversificate e di durata non eccessiva e verranno condotte impiegando metodologie di apprendimento non formali ed informali all'interno del gruppo dei pari fondate sull'approccio "il giovane informa il giovane", il learning by doing ed il lavoro in piccoli gruppi che assicura la partecipazione attiva di ciascuno attraverso il task division. Continua a leggere



Progetto "Be European: Act with Pride"
dell’Associazione palermitana Uniamoci Onlus, cofinanziato dall’Unione europea nell’ambito del Programma Erasmus+.
Promuovere il rispetto della dignità umana nella diversità rappresenta l’obiettivo primario del progetto la cui attività principale consiste nell’implementazione di uno SCAMBIO GIOVANILE a Palermo nel mese di Giugno 2015 che ha visto un gruppo di 30 giovani e giovani con disabilità, di età compresa tra i 22 ed i 30 anni, impegnati in un percorso di analisi ed approfondimento della tematica del rispetto dei diritti umani e di confronto delle problematiche specifiche affrontate a riguardo dai vari paesi partecipanti al fine di individuare modalità concrete per stimolare un cambiamento della società improntato all'affermazione dei valori di dignità umana, libertà, uguaglianza e solidarietà e agendo in prima persona per sensibilizzare i giovani ed affermare l'importanza dei diritti umani. Continua a leggere



Art Attack
Dal 16 al 23 Maggio 2015 un gruppo di 35 giovani provenienti da 7 nazioni Europee (Italia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Bulgaria e Ungheria) si sono incontrati a Palermo per approfondire tematiche quali diversità culturali e razzismo, omofobia, immigrazione, disabilità e inclusione sociale attraverso un canale di comunicazione semplice, immediato e universale come l'Arte e la pittura. Ad incrementare l’efficacia progettuale, la volontà di coinvolgere tra i partecipanti anche giovani provenienti da contesti sociali problematici con scarse opportunità di educazione e giovani con disabilità, nell'intento di garantire quel senso di inclusione e integrazione anima e spirito dello scambio. 
Tra le attività, role playing e workshop per approfondire i principi di inclusione e contrastare il radicamento di stereotipi negativi, attività di espressione artistica utilizzando pittura, oggetti di uso comune e tecnologia per analizzare e rappresentare l’inclusione sociale e per diffonderne i principi: infatti risultato principale del progetto è stato la realizzazione di una mostra e la sua presentazione da parte dei partecipanti. Elemento trasversale all’intero progetto è stato l’integrazione tra culture diverse, favorita dalla realizzazione delle serate multiculturali e della cooperazione tra giovani provenienti da diverse nazioni europee. Continua a leggere




3… 2… 1… Action
Uno scambio giovanile coordinato da Uniamoci Onlus con la finalità di abbattere egocentrismi e stereotipi attraverso una rassegna cinematografica focalizzata su diritti umani, integrazione e inclusione sociale tra i giovani normodotati e con disabilità, lotta alla xenofobia ai fini di un'Europa più equa e solidale. Lo scambio si è svolto a Palermo dal 17 al 23 Marzo 2015 ed ha coinvolto 35 partecipanti dai 24-30 anni provenienti da 7 Paesi differenti: Italia, Polonia, Ucraina, Armenia, Moldavia, Romania e Malta. Ogni Partner ha selezionato una quota di partecipanti con disabilità o provenienti da contesti socio culturali difficili. I giovani partecipanti sono stati incoraggiati attraverso il cinema e attività multimediali connesse a confrontarsi su temi importanti quali la diversità, la tolleranza, l'inclusione/integrazione sociale. Risultato finale è stata la realizzazione di un cortometraggio su un tema scelto dai giovani partecipanti, in cui i giovani addetti ai lavori hanno simulare la creazione di un vero team cinematografico, attribuendo ruoli, definendo i personaggi e scrivendo la sceneggiatura. Progetto Cofinanziato dall'Unione europea. Continua a leggere
 

CHRISTMAS IS HERE
The exchange project “Christmas is here” will run in Daugavpils for day (11.08.2014 – 11.05.2015). Trainings in Latvian city Daugavpils will run from 11.12.2014 till 20.12.2014. 
Main project themes are: art and culture, youth, leisure time
Project activities are planned 10 days training for 24 youth and youth leaders from different countries.
As the working methods will be used workshops, trainings, excursion team activities, ice-breaking activities, discussions, performances,flash mob, work in pairs, interviews of project participant, Christmas song learning. Christmas traditions, Christmas tree dressing, etc. During the project activities the youth will have an opportunity to get to know a European countries culture, get know Latvia and get know more about different Christmas traditions in different countries. During the project, young people will represent their country Christmas tradition, Christmas cuisine and other interesting things and facts about the Christmas. Through activities of Christmas tradition youth will provide they opinion about such important themes as solidarity, tolerance, inclusion different culture multiplicity etc.  Realizing the planned activities in the project, there will be promoted the development of the international dialog, the improvement of the youth communication and social skills, the broadening of the outlook, awareness of the belonging to the European youth community. Continua a leggere


SOCIAL ENTERPRISE FOR BETTER LIFE
Dal 10 al 17 Maggio 2014
nella città di Palermo l’Associazione Uniamoci Onlus organizza uno scambio giovanile dal titolo “Social Enterprice for Better Life – SEBL”. Lo scambio è un progetto  realizzato nell’ambito del programma comunitario Gioventù in Azione ed è finanziato col sostegno della Commissione Europea; SEBL coinvolgerà 30 giovani  e giovani con disabilità provenienti da ITALIA, ROMANIA, POLONIA, TURCHIA, BULGARIA. Obiettivo principale del progetto è la diffusione tra i giovani dell'idea di impresa sociale e le sue caratteristiche. Attraverso il dialogo e il confronto, l'esperienza diretta e le testimonianze di imprenditori sociali, i partecipanti svilupperanno il loro spirito di iniziativa e saranno spronati a intraprendere percorsi virtuosi. L'idea progettuale nasce da un'attenta analisi del contesto socio-economico locale, dal confronto con i membri e i volontari dell'Associazione e dalla riflessione e proiezione in chiave europea. Continua a leggere


LIVE HEALTHY
L’Associazione Uniamoci Onlus cerca 5 partecipanti di età compresa tra 18 e 25 anni per uno scambio giovanile in Estonia, 1 - 9 Giugno 2014. Lo scambio dal titolo “Live Healthy” coinvolgerà 30 giovani provenienti da Italia, Francia, Spagna, Bulgaria, Romania, Estonia. Le attività si svolgeranno a Läänemaa (Tallin) e guideranno I partecipanti nell’esplorazione di diversi aspetti connessi con il concetto di “vita salutare”: accessibilità degli stili di vita salutari, i sui effetti a livello locale e globale, stile di vita salutare come metodo preventivo per problematiche sociali o come forma di imprenditoria ecc. I partecipanti saranno coinvolti attivamente in gruppi di lavoro durante i nove giorni dello scambio e visiteranno i promotori locali di uno stile di vita salutare. Continua a leggere


GAMES ON BOARD
L’Associazione Uniamoci Onlus cerca 4 partecipanti motivati, di età compresa tra i 18 ed i 25 anni, per partecipare allo scambio "GAMES ON BOARD"che si terrà dal 5 al 14 Dicembre 2013  ad Amasya in Turchia. Lo scambio coinvolgerà 35 partecipanti provenienti da 7 diversi paesi europei ed è organizzato dall’organizzazione turca “Non-formal Education Center”. This activity will be about providing a basis for the development of social interaction between young people via board games. The aim of the project is to generate new ideas for non-formal learning that can be used in social life by young people and especially by disabled people: if we can think that non-disable people can use board games as a tool for learning or for social activities, we can make it possible for disabled people too. Continua a leggere



ALL DIFFERENT ALL EQUAL
"All different - All equal" (Azione 1.1) è uno scambio giovanile della durata di 8 giorni, dal 24 al 31 maggio 2013 organizzato dall'Associazione Uniamoci Onlus, in cui 30 giovani partecipanti provenienti da Romania, Bulgaria, Polonia, Estonia, Turchia e Italia si incontreranno nella città di Palermo al fine di approfondire la tematica dell'emarginazione sociale, con particolare riferimento alla condizione dei soggetti diversamente abili, le libertà negate ed il mancato accesso alla vita sociale dei gruppi con minori opportunità, stimolando i giovani partecipanti ad un coinvolgimento attivo nel contribuire a generare un cambiamento nell'accezione comune di diversità. Le attività progettuali avranno come fine ultimo, l'organizzazione ed implementazione di uno street event volto alla sensibilizzazione sociale che possa concretamente consentire ai giovani di sentirsi cittadini europei con la capacità di contribuire al cambiamento dell'atteggiamento comune nei confronti della diversità. Continua a leggere